I materiali utilizzati per la protesi di anca


La Protesi anca e i suoi materiali negli ultimi 20 anni hanno goduto di una notevole evoluzione non solo per ciò che concerne le vie e le tecniche chirurgiche, ma anche nell’ambito della ricerca sui materiali protesici.

L’impianto di protesi anca

materiali protesi ancaSolitamente l’impianto di protesi anca è composto da 4 elementi che durante l’intervento di artro-protesi  vengono assemblati fra loro e cooperano per ricreare una articolazione sostitutiva artificiale.

Essi sono:

  • lo stelo metallico, che viene inserito nel femore;
  • la testina, inserita sul collo dello stelo, che può essere di ceramica o di metallo;
  • il cotile in metallo, che viene ancorato nell’acetabolo del bacino;
  • l’inserto in polietilene o ceramica, che viene alloggiato all’interno dell’acetabolo e che accoglie la testina.

I progressi tecnologici

La ricerca sui materiali e sui progressi tecnologici hanno condotto a risultasti molto soddisfacenti per ciò che concerne la biocompatibilità (accettazione degli elementi della protesi da parte dei tessuti e dei sistemi fisiologici del corpo), l’osteointegrazione (capacità di unione dello stelo e del cotile con l’osso) e l’usura, che si potrebbe verificare nel movimento dall’accoppiamento fra testa e inserto del cotile.

L’utilizzo dei nuovi materiali come l’allumina (ceramica) di ultima generazione, l‘oxinium e il titanio, permettono di ottenere un’elevata biocompatibilità.

L’osteointegrazione è stata notevolmente migliorata con l’avvento sul mercato di rivestimenti protesici porosi come l’idrosiapatite, il tivanium o il tantalio.

L’usura causata prevalentemente dall’accoppiamento (tribologia) fra testa e cotile è stata resa minima con l’utilizzo di inserti cotiloidei in polietilene ad ultra alto peso molecolare (UHMWPE) o in ceramica (allumina di ultima generazione), e teste in ceramica.

Nella mia pratica chirurgica utilizzo i materiali sopra citati. Gli accoppiamenti da me preferiti sono ceramica-ceramica e ceramica- polietilene.

Se volete maggiori informazioni su un impianto, consiglio di dare un occhiata alle aziende produttrici di impianti protesici visitando il seguente sito web.