Artrosi del ginocchio, sintomi e fasi della malattia degenerativa cronica


L’artrosi del ginocchio (gonartrosi) è una patologia degenerativa cronica progressiva e rappresenta una condizione di compromissione articolare assai frequente nella terza età.

La persona colpita dalla artrosi del ginocchio può giungere ad un grave difficoltà nel movimento e nella autonomia nella vita quotidiana.

La gonartrosi consiste in un deterioramento progressivo di tutti gli elementi che compongono l’articolazione: la cartilagine di rivestimento; i menischi esterno ed interno; i capi ossei (condili femorali e piatto tibiale); la membrana sinoviale; la capsula articolare e i ligamenti.

Tuttavia il grado di progressione dell’artrosi del ginocchio può variare notevolmente da persona a persona a seconda di diversi fattori costituzionali e ambientali.

Artrosi del ginocchio (Gonartrosi): Fasi della malattia

Nelle fasi iniziali dell’artrosi del ginocchio il dolore insorge generalmente all’inizio del movimento al mattino quando ci si alza dal letto o quando ci si alza dalla sedia, per poi recedere con la normale attività motoria.

In questa fase l’approccio curativo è solitamente farmacologico, fisiochinesiterapico e talvolta infiltrativo (viscosupplementazione con acido ialuronico).

Nelle fasi avanzate la qualità della vita viene compromessa talvolta in modo rilevante. Il dolore e l’impotenza funzionale permettono solo di camminare per brevi tratti e condizionano negativamente la qualità della vita.

Nelle fasi avanzate il dolore si può presentare ad ogni movimento ed anche a riposo.

I movimenti vengono limitati al punto che risulta difficile eseguire mansioni quotidiane come il vestirsi, indossare i calzini, lavarsi e talvolta porta alla diminuzione dell’autonomia personale.

Nelle fasi avanzate oltre al dolore costante si aggiungono episodi sempre più frequenti di gonfiore e versamenti endoarticolari che incrementano la disabilità.

Nelle fasi più avanzate il ricorso costante a farmaci antidolorifici risulta insufficiente e talvolta inopportuno per gli effetti collaterali che questi potrebbero comportare.

Artrosi del ginocchio

Spesso l’intervento chirurgico di artroprotesi, che consiste nella sostituzione dell’articolazione con elementi metallici, è l’unico rimedio che può restituire alla persona colpita da artrosi del ginocchio l’autonomia perduta.

I contenuti hanno un carattere puramente informativo e NON devono essere in alcun modo interpretati come sostituenti la visita medica, ossia consigli, diagnosi, prognosi e/o indicazioni di trattamento da parte di medici, operatori sanitari e specialisti, ai quali è sempre opportuno e doveroso fare riferimento per qualsivoglia problema di salute. Modulo di contatto

Informazioni su Pietro Girardi

Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Verona Specializzato in Chirurgia Mini-Invasiva Anca e Chirurgia della Mano Microchirurgia Ricostruttiva. Socio S.I.O.T. (Società italiana di Ortopedia e Traumatologia) - Socio S.I.C.M. (Società italiana di Chirurgia della Mano).